Fondazione Carifol: Monica Sassi è stata nominata Presidente
La neo presidente ha già maturato una esperienza all’interno dell’Ente in quanto membro dell’Organo di Indirizzo
18/05/2023
Redazione MondoInstitutional
STAMPA

L’Organo di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno (Carifol) ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione e il nuovo presidente della stessa Fondazione nella persona di Monica Sassi.
Il nuovo Cda, per il mandato 2023/2027, è così composto, oltre che dalla Presidente Sassi, da Donatella Barbabianca Filippi, Rosa Bisogni, Paolo Verducci ed Emanuele De Donno.
Sassi, Medico specialista in oncologia, ha diretto la Struttura di oncologia ed ematologia degli Ospedali di Foligno e Spoleto Usl Umbria e ha sviluppato una particolare attenzione e sensibilità in ambito sociale partecipando alla vita associativa di alcune realtà locali impegnate nel terzo settore. Il neopresidente ha già maturato una esperienza all’interno degli organi dell’Ente di Palazzo Cattani in quanto già membro dell’Organo di Indirizzo.
“Questo prestigioso incarico arriva in un momento della mia vita in cui avevo pensato di dedicarmi alle cose a me più care e non vi nascondo lo stupore e la sensazione di non essere preparata ad intraprendere una strada così diversa da quella che fino ad ora ho percorso e che è stata la mia professione", ha commentato Sassi, che ha poi proseguito: "Ma il mio spirito di servizio e l’importante ruolo che svolge la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno nel nostro territorio mi hanno fatto riflettere che i Principi fondamentali che ne caratterizzano la mission, pur con le opportune differenze, potevano essere molto simili a quelli che hanno motivato il mio lavoro in questi anni. Nel corso del mandato la mia priorità e quella del nuovo Cda, sarà quella di confermare e portare avanti la nuova concezione della nostra Fondazione, non più semplice ente erogatore ma Soggetto attivatore del cambiamento, promotore di idee per lo sviluppo in una parola Agente dello sviluppo sostenibile del territorio e della nostra comunità. E tutto ciò facendo tesoro del patrimonio materiale e immateriale maturato in questi primi tre decenni, appena celebrati. Sono consapevole di poter contare sull’attiva collaborazione di tutti gli organi statutari portando avanti i valori della Fondazione in piena coerenza allo spirito del Legislatore delle Fondazioni e ciò in virtù delle diverse sensibilità e competenze multidisciplinari presenti in Fondazione. Naturalmente la Fondazione Carifol garantirà il suo ruolo in costante collaborazione e cooperazione con le Istituzioni locali, in particolare con la principale istituzione cittadina rappresentata dal Comune di Foligno e con tutti gli altri enti locali di riferimento e con gli altri attori pubblici e del privato sociale del territorio. Una delle mie priorità sarà quella di coinvolgere maggiormente i giovani e di incrementare, nella compagine sociale, la presenza del mondo del volontariato. Credo, in ogni caso, che non si possa svolgere un servizio in ambito sociale senza tenere conto dei principi che regolano anche i rapporti umani e che vorrei non fossero mai messi in secondo piano. Un ringraziamento doveroso al precedente organo amministrativo che ha svolto un lavoro serio, fecondo e di qualità. Un ringraziamento particolare al nostro Presidente, Umberto Nazzareno Tonti, per l’impegno e la competenza che ha permesso alla Fondazione di confermare la sua incisività, la sua utilità sociale, garantendo una continua crescita del patrimonio dell’ente e una costante erogazione di importanti risorse in favore della comunità. Ringrazio, infine, tutti coloro che mi hanno dato fiducia, garantisco il mio ascolto e la mia massima disponibilità convinta che da soli si può correre ma solo insieme si può andare lontano”, ha concluso Sassi.

© 2024 MondoInstitutional - Riproduzione riservata
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter periodica, sarai costantemente aggiornato sul mondo degli Investitori Istituzionali. L’iscrizione è gratuita!
Per visualizzare l'Informativa Privacy, cliccare qui

-->